LA Scuola di Musica

 Chitarra Moderna
Il corso di Chitarra Moderna è rivolto a tutti coloro che intendano approcciarsi allo studio di questo strumento sia in maniera ludica, che professionale.

A partire dall’analisi di brani vicini musicalmente ad ogni allievo, si ramifica un percorso didattico personale ed unico.

Comune a tutti è lo studio delle diverse tecniche di pennata, arpeggi, finger-picking, banding, slide, hammer-on, pull-off, legati, sweep-picking, tapping. Inoltre lo studio dell’armonia con accordi maggiori, minori, aumentati, diminuiti, scale maggiori, minori, greche; lo studio del solfeggio applicato alla lettura della partitura; lo studio degli stili musicali come rock, pop, blues, jazz, funk, latin, ecc..

E’ inoltre previsto uno specifico programma didattico per coloro che volessero provare l’ammissione al corso Pop e Jazz del Conservatorio.


Le Lezioni si basano su: metodi di lettura “W.G. Leavitt” della Berklee College of Music; metodo di tecnica “Doctor Guitar” dei M° Maurizio Lazzaro e Massimo Nardi; metodo di tecnica “Rock Discipline” di John Petrucci; studio dei brani della storia della Chitarra Moderna, basati sulle Dispense dei M° Massimo Nardi e Giuseppe Gandolfo e su partiture edite; Studio dell’ accompagnamento jazzistico dal “Jazz Guitar Method” di Ronny Lee, “Realbook”, Manuale di Teoria e Armonia di Andrea Avena, ecc…

Laboratorio di musica d’insieme
Il Laboratorio di Musica d’Insieme rappresenta un momento importantissimo della formazione musicale.

Suonando insieme agli altri si curano aspetti che è possibile studiare solo in un gruppo, come l’interplay, il ruolo e la funzione ritmico/armonica del proprio strumento, la costruzione del repertorio, la capacità di suonare e al contempo ,

porre attenzione a ciò che nello stesso istante stanno suonando gli altri musicisti.

Il corso è multistilistico pertanto nel corso delle lezioni si avrà modo di affrontare brani di qualsiasi genere (Rock, Pop, Blues, Funk, Jazz, ecc..) ed è aperto ad ogni tipo di strumento musicale (Canto, Chitarra, Basso, Batteria, Tastiere, Flauto, Sax, Violino, ecc…).

I laboratori si possono frequentare da subito, anzi: si devono frequentare sin da quando si prende in mano lo strumento la prima volta, se si vuole imparare a suonare meglio, più velocemente e in maniera consapevole.

I principali parametri musicali si acquisiscono nel miglior modo suonando insieme agli altri, le capacità ritmiche, di ascolto, delle dinamiche e di uso dello spazio sonoro si sviluppano collettivamente.

Nei nostri laboratori, infine, si dà spazio alla composizione collettiva, nonché alluso di materiali musicali di ogni tipo, proposti dall’insegnante ma anche dai partecipanti, da organizzare ed arrangiare tenendo conto delle precise caratteristiche del gruppo.

Nei percorsi che proponiamo è fondamentale l’improvvisazione come mezzo per creare eventi musicali collettivi.

Nell’analisi del repertorio si prevede lo studio approfondito dei ruoli di accompagnamento e di improvvisazione, al fine di far apprendere a tutti i partecipanti (a rotazione) le diverse attitudini che può e deve avere ogni musicista  (accompagnatore e/o solista che sia) all’interno di una band.

Laboratorio di Chitarre

Il Laboratorio di Chitarre è aperto agli allievi della scuola e agli esterni, per un minimo di 3 partecipanti, fino ad un limite massimo di 15.

All’interno della lezione collettiva si prevede lo studio approfondito di tecniche del linguaggio della chitarra  Rock, Pop, Blues e Jazz; il ruolo di chitarrista Ritmico e Solista, lo studio della Teoria e della Lettura Musicale per lo strumento e l’Improvvisazione Tonale e Modale.
Il Laboratorio è così organizzato e suddiviso:
I° parte:

Nell’analisi del repertorio Rock e Pop si prevede la suddivisione all’interno del gruppo in ruoli di accompagnamento e di improvvisazione, al fine di far apprendere a tutti i partecipanti (a rotazione) le diverse attitudini che può e deve avere un chitarrista Ritmico e Solista in una band.

II° parte:

Questa parte del Laboratorio di Chitarre è dedicata allo studio approfondito della Teoria Musicale e della Lettura su spartito per Chitarra.

Il materiale è basato sul metodo “A Modern Method for Guitar Vol 1,2” del M° William Leavitt (docente presso la “Berklee Academy of School – Boston”): si tratta di una serie di esercizi e studi proposti in forma di duetto scritti in notazione classica.

Il materiale del tutto originale affronta in maniera logica e progressiva:
·    la lettura della musica sul pentagramma
·    gli aspetti armonici e tecnici fondamentali nell’uso della chitarra
È possibile far uso del pizzicato o del plettro e si può utilizzare qualsiasi tipo di chitarra (Classica, Acustica, Elettrica).

III° Parte:

Parte del Laboratorio dedicata all’apprendimento dei sette Modi greci, sui cui si inizia la pratica dell’improvvisazione con esercizi finalizzati alla costruzione della frase musicale, allo sviluppo dell’orecchio e alla capacità di individuare le singole note del modo per poterle trattare con modifiche e abbellimenti.

Una volta analizzato lo studio dei Modi si passerà allo sviluppo tonale, affrontando i principi delle tonalità maggiore e minore con un approccio pratico.

Si sviluppa la suddivisione del modo, ora diventata tonalità nei suoi singoli accordi cercando di costruire le frasi sulle note che li compongono e utilizzando le restanti note della scala come secondarie.

Questo per creare una consapevolezza del giro armonico ed un fraseggio che lo faccia percepire anche in assenza di accompagnamento. Si affronterà quindi un repertorio appartenente al Jazz ed al Blues per mettere in atto le tecniche imparate.

Canto

Lezioni di canto collettive e individuali per bambine/i  a partire da 8 anni, adolescenti e adulti.

Tecnica E.V.T. che spiega in modo scientifico molto chiaro e dettagliato tutti i vari meccanismi di laringe e corde vocali che unito ai  vecchi studi più classici e alla  esperienza lavorativa dell’insegnante racchiudde i seguenti punti necessari alla formazione di un allievo.

  • per prima cosa l’insegnante deve immediatamente individuare tramite l’ascolto della voce se ci sono problemi di tipo organico o di errata impostazione ed intervenire tempestivamente con l’aiuto di figure specializzate come foniatra e logopedista.
  • L’uso poi della tecnica che comprende respirazione, ginnastica facciale, attenzione alla postura, vocalizzi classici e moderni. Per ogni allievo bisogna individuare debolezze e punti di forza ed in seguito usare gli esercizi più appropriati.
  • Ascolto di vari generi musicali e studiarne le differenze di tecnica.
  • Interpretazione dei brani e del genere musicale che si sta studiando.
  • Parte emozionale,non tralasciando mai problematiche psicologiche ed emotive che influiscono moltissimo su voce e performance finale,cercando collegamenti tra musica e anima.
  • Come comportarsi sul palcoscenico e comunicare con il pubblico che abbiamo davanti.
  • Come organizzare uno spettacolo dalla scelta dei brani, alla scaletta, la scenografia, il trucco, l’abbigliamento ecc.
  • L’uso del microfono.

Corsi di Pianoforte & Violino

per bambine/i dai 5 anni; adolescenti e adulti

Metodo basato sulla scuola russa che prevede inizialmente la scoperta dell’ orecchio musicale e lo studio della nascita degli strumenti  musicali.

La lezione individuale di un’ora è suddiva in due parte: una dedicata alla teoria e al solfeggio  e una alla pratica. Per gli allievi più grandi a partire dagli 11 anni in poi si studia anche la biografia dei compositori di ogni epoca.

Nelle lezioni si cerca anche di coinvolgere più allievi per suonare insieme  e creare duetti, 4 mani, trio accompagnamento voce e violino ecc… Gli allievi vengono messi fin da subito nella condizione di suonare, anche i più piccoli.